#PaesiTuoi, le Langhe e i luoghi d'Italia

Da lunedì 5 a domenica 25 agosto 2013 la comunità di twitteratura.it e gli utenti di twitter racconteranno in 140 caratteri le Langhe di Cesare Pavese e i luoghi d’Italia che hanno nel cuore ispirandosi a Paesi tuoi, primo romanzo del grande scrittore.

paesi-tuoi-san-bovoCome raccontare l’Italia? Partire dalle Langhe e da Cesare Pavese significa aprire una riflessione sul senso di appartenenza alla propria terra. La memoria privata si fa speranza collettiva, diventa una risorsa per immaginare l’Italia di domani. Per tutto il mese di agosto, utilizzando l’hashtag #PaesiTuoi, gli utenti di twitter potranno raccontare il proprio paese di origine o qualsiasi altro luogo risvegli in loro il ricordo delle proprie radici.

#PaesiTuoi è un’occasione per riflettere sulla ricchezza culturale, ambientale e linguistica di un popolo, a partire dalla consapevolezza che oggi – come accadeva ai protagonisti delle opere di Pavese – molti giovani italiani lasciano la propria terra per cercare un futuro migliore altrove.

L’estate non è solo la stagione in cui il meccanico Berto e il contadino Talino lasciano i bassifondi di Torino per tornare a mietere il grano sulle colline. Agosto è il mese in cui gli emiganti di ieri e di oggi – italiani e stranieri – tornano nelle campagne e sulle coste del Mediterraneo in cui sono nati per ritrovare emozioni perdute e raccogliere le forze per progettare il futuro.

Per questo, dopo aver riletto e riscritto su twitter La luna e i falò e I dialoghi con Leucò di Cesare Pavese (#LunaFalò e #Leucò) e gli Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini (#Corsari), la Fondazione Cesare Pavese e twitteratura.it hanno deciso di fare di twitter una temporanea Ellis Island della letteratura, un museo dei ricordi dedicato alle bellezze d’Italia.

“Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti” (Cesare Pavese).



Come partecipare a #PaesiTuoi

cesare-pavese-paesi-tuoiLa partecipazione è aperta a tutti gli utenti di twitter, che nel corso del gioco potranno utilizzare la piattaforma @hiTweetbook (www.trytweetbook.com) per realizzare il proprio tweetbook di #PaesiTuoi, in cui collezionare i messaggi e le fotografie più interessanti raccolte attraverso twitter.

Il progetto è stato presentato a Santo Stefano Belbo, città natale di Cesare Pavese, il 4 agosto 2013, in occasione delPavese Festival 2013.

A differenza degli esperimenti di rilettura e riscrittura già affrontati dalla comunità, per #PaesiTuoi non è previsto un calendario di lettura formalizzato, capitolo per capitolo. Ciò che chiediamo agli utenti di twitter è di leggere Paesi tuoi – nell’arco di tre settimane – e farsi ispirare dalle emozioni suscitate dal testo per raccontare il proprio paese e i propri luoghi del cuore.

Nel corso del gioco è possibile arricchire il proprio contenuto affiancando a tweet di solo testo anche immagini e filmati attraverso altri social network (es. instagram, youtube, vine, ecc.). L’importante è che ogni tweet sia accompagnato dall’hashtag #PaesiTuoi.

Il miglior tweetbook realizzato dalla comunità dei lettori verrà selezionato da una giuria – composta da Utet, dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura e Parolario – e premiato a Como, il 6 settembre 2013 alle 20,30, in occasione del Festival Parolario presso la Villa Olmo, in una serata dedicata alla twitteratura e alle Langhe. Nel corso dell’incontro, oltre alla premiazione dei vincitori twitteratura.it allestirà un esperimento di riscrittura analogica su twitter dedicato a  #PaesiTuoi.

#Paesituoi e’ un progetto della Fondazione Cesare Pavese e di twitteratura.it, sviluppato in collaborazione con: Comune di Santo Stefano Belbo, Wine Pass, Consorzio dell’Asti, Parolario, U10 e @hiTweetbook.

“Chi può dire di che carne sono fatto? Ho girato abbastanza il mondo da sapere che tutte le carni sono buone e si equi­valgono, ma è per questo che uno si stanca e cerca di met­tere radici, di farsi terra e paese, perché la sua carne valga e duri qualcosa di più che un comune giro di stagione” (Cesare Pavese).



Suggerimenti per utilizzare la piattaforma @hiTwettbook

trytweetbook.com è una piattaforma che permette di pubblicare ebook istantanei sulle conversazioni condivise su Twitter. Ecco tre semplici indicazioni per realizzare il tweetbook di #PaesiTuoi.

1. Richiedete un invito per accedere a trytweetbook.com: il team di @hiTweetbook vi abiliterà in men che non si dica.

2. Ricordate che le funzioni di ricerca di trytweetbook.com sono le stesse di Twitter. Dopo 7 giorni i tweet scompaiono. L’unico modo per ripescarli in seguito è entrare nelle timeline dei singoli utenti: un consiglio, segnate come preferiti i tweet più rilevanti che poi vorrete inserire nel tweetbook, così sarà molto più facile ritrovarli nel caso in cui scomparissero dalla ricerca.

3. trytweetbook.com gestisce agevolmente volumi di 2.000 / 3.000 tweet; se vi spingete oltre potreste riscontrare dei rallentamenti. Inoltre, vi suggeriamo di lavorare di sintesi scegliendo i tweet più belli e organizzandoli. In questo modo i lettori troveranno molto più agevole la lettura del vostro tweetbook.

trytweetbook.com è in versione beta a inviti: in altre parole, è una piattaforma non ancora pubblica poiché in fase di test. Nel caso abbiate bisogno di supporto potete consultare la pagina delle FAQ oppure utilizzare il pulsante “Feedback” che trovate sulla destra nell’interfaccia della piattaforma.


Un premio al miglior ri-scrittore della settimana

#PaesiTuoi mette in palio una bottiglia di Barolo “Paesi tuoi” offerto da Terre da Vino al miglior ri-scrittore di ogni settimana. La giuria è composta dai partecipanti di #PaesiTuoi che possono leggere e votare il loro ri-scrittore preferito scegliendolo tra quelli che partecipano al gioco. Le votazioni sono settimanali e si può votare fino alle 24 di domenica 11, 18 e 25 agosto. Ogni utente può esprimere un solo voto e non può votare se stesso. Il ri-scrittore più votato vince una bottiglia di Barolo “Paesi tuoi”, da ritirare il 6 settembre a Como, presso Villa Olmo nel corso della manifestazione Parolario. Per votare basta scrivere un tweet a

@Tw_letteratura con il seguente messaggio:

#PaesiTuoi/trenasi + @nomeutente

“Tu sei giovane, Pablo, e non sai che tre nasi sono quel che ci vuole per bere il barolo” (Cesare Pavese, Il Compagno).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *