I promessi premi

Estate tempo di premi e di vacanze: prima dell’ultima campanella si sono svolte le premiazioni dei contest di due scuole che hanno partecipato a #TwSposi.

L’esperimento di #TwSposi sembra essere piaciuto davvero tanto agli studenti delle scuole italiane che vi hanno partecipato. Se così non fosse, difficilmente si spiegherebbe l’entusiasmo con cui, durante gli ultimi giorni dell’anno scolastico, ben due degli istituti partecipanti hanno festeggiato la loro partecipazione alla riscrittura del capolavoro di Alessandro Manzoni. Le due scuole in questione sono il Liceo “Camillo Golgi” di Breno, tra le montagne della Val Camonica in provincia di Brescia, e il Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci” di Reggio Calabria, che si affaccia sullo Stretto di Messina di fronte alla Sicilia: poste agli estremi della Penisola, una al Nord e l’altra al Sud, sono state quasi la dimostrazione del carattere nazionale della riscrittura, a cui hanno partecipato studenti da tutta Italia.

Al Liceo “Da Vinci” la festa è stata venerdì 6 giugno in aula magna, con gli studenti delle cinque classi “reduci” dalla riscrittura (II C, II F, II N, II P e II R). Il project manager di #TwSposi Iuri Moscardi ha premiato la classe vincitrice di #TwSposi/contest, un concorso tra le cinque classi per il miglior tweetbook sul tema della metamorfosi dei personaggi all’interno del libro. Ad aggiudicarsi il riconoscimento (una selezione di libri) è stata la II F: i suoi tre tweetbook #Changes, Occhi, specchio dell’anima e La notte si sono classificati ai primi tre posti, sbaragliando la concorrenza delle altre classi. Inoltre, le cinque professoresse partecipanti (Carmela Lucisano, Mariangela Labate, Mafalda Pollidori, Antonietta Falcone e Giovanna Canale), la preside Giuseppina Princi e Josephine Condemi, promotrice dell’evento presso la scuola, hanno ricevuto un rotolino di tweetbook a stampa come omaggio e ringraziamento.

Al “Golgi” di Breno invece la premiazione si è svolta in concomitanza con i festeggiamenti di chiusura dell’anno scolastico, durante l’ultimo giorno di lezioni. Alla riscrittura hanno partecipato quattro classi (III Liceo Classico, II A Linguistico, II B Linguistico e II B Scientifico), guidate dalle professoresse Marina Salvini, Andreina Polonioli e Tiziana Pelamatti. Il contest, in questo caso, si è limitato alle votazioni all’interno della scuola e in concorso c’erano i tweet della II B Scientifico e della II A Linguistico, stampati e consegnati a tutte le classi seconde dell’istituto per la votazione. I tweet sono stati radunati in base al criterio di composizione (in dialetto camuno, in quartine, come titolo di giornale, in strofe) ed è stato chiesto ai ragazzi di esprimere una preferenza. Al primo posto ex aequo sono stati premiati (sempre con una selezione di libri) Diego Ramponi, Giulia Gaudenzi, Giulia Pendoli e Nicola Prandini della II B Scientifico (tweet in dialetto camuno) e Silvia Bondioni e Chiara Bertelli della II A Linguistico (tweet in quartine); al secondo posto, Mattia Cattane della II B Liceo Scientifico (tweet “in estrema sintesi”); al terzo, ex aequo Chiara Della Noce, Luca Morandini e Alessia Finini della II A Linguistico (tweet come titolo di giornale) e Giada Franzoni e Paola Baiguini della II A Linguistico (tweet in strofe).

Libri vinti giocando con i libri: quando vince la cultura, vinciamo tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *