Un’idea della Brianza

Che idea abbiamo della Brianza? Chi non ci abita o non ha familiarità con questo territorio a nord di Milano, compreso fra le Prealpi, i fiumi Seveso e Adda e il canale Villoresi, probabilmente è vittima di luoghi comuni. In occasione di Ville Aperte e con l’aiuto di due grandi autori del passato – Stendhal e Manzoni – proviamo a raccontare una Brianza meno scontata.

Varedo Villa Bagatti Valsecchi

Alzi la mano chi non pensa che la Brianza sia un territorio devastato da fabbriche, capannoni e villette a schiera; chi non associa il suo nome al Lambro – il fiume più inquinato d’Italia –, a giardini popolati da malinconici nanetti di gesso, a un’atmosfera fredda che accomuna il clima e la gente. Si tratta ovviamente di stereotipi. Ma spesso gli stereotipi si mostrano più plausibili della realtà. TwLetteratura partecipa alla manifestazione Ville Aperte in Brianza (20-28 settembre 2014) per mostrare come, attraverso un percorso di narrazione “dal basso”, sia possibile restituire un’immagine più autentica di questo territorio. Un’immagine nella quale certi aspetti – inquinamento, cementificazione, sfruttamento del suolo – non sono negati, ma diventano elementi di un quadro ricco e problematico, di cui fanno parte anche molte altre cose: montagne, laghi, chiese romaniche, ville rinascimentali e settecentesche, pregevoli collezioni d’arte, regge e parchi. Questo patrimonio diventa un atto performativo nel momento in cui le persone lo fanno vivere, raccontandolo. È il concetto di performing heritage caro al Distretto Culturale Evoluto Monza Brianza, che si sostanzia in appuntamenti teatrali, concerti, gare di poesia, itinerari artistici e laboratori. È la Brianza stessa, che si mette in scena.

TwLetteratura parteciperà, come anticipato in un post precedente, proponendo due esercizi di lettura e riscrittura su Twitter aperti a tutti. Abbiamo scelto una coppia di autori – Stendhal e Manzoni – capaci di fornirci chiavi di lettura potenti. I loro testi fungeranno da lenti attraverso cui scrutare il territorio di oggi, per leggerne continuità e rotture. Ecco il calendario di riscrittura:

Come si gioca

Un account di Twitter è tutto ciò che ti serve per partecipare al nostro gioco di riscrittura. Segui il calendario, leggi il testo del giorno e condividi i tuoi commenti sotto forma di tweet, aggiungendo gli hashtag #phmb2014/Stendhal (23-24 settembre) o #phmb2014/Manzoni (25-26 settembre). Mentre giocherai, ti potrà capitare di imbatterti nell’account su Twitter di Alessandro Manzoni (@Manzoni_Ale) e di Stendhal (@StendhalTw), ma anche della Monaca di Monza (@GertrudeTW), del grande pittore del rinascimento lombardo Bernardino Luini (@LuiniBernardino) o del fiume Lambro (@fiumelambro). Inoltre potrai raccogliere i tweet migliori, impaginarli e condividerli con la comunità sotto forma di libri digitali utilizzando la piattaforma Tweetbook e georeferenziare le tue letture con Litteratour.

Iscriviti alla nostra newsletter: ti aggiorneremo sugli sviluppi dell’esperimento. Per qualsiasi approfondimento, scrivi un commento su questo post o invia una mail a info[at]twletteratura[dot]org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *